La Parola è Vita

Ebrei 8:1-13

Cristo ha offerto un sacrificio

1Il nocciolo di quanto stiamo dicendo è questo: Cristo è il nostro sommo sacerdote che sta in cielo, seduto al posto dʼonore alla destra di Dio stesso. 2Egli è ministro del tempio in cielo, del vero tabernacolo costruito non dallʼuomo, ma dal Signore.

3Siccome ogni sommo sacerdote viene eletto per offrire doni e sacrifici, è necessario che anche Cristo abbia qualcosa da offrire. 4Comunque, se fosse qui sulla terra, Gesù non sarebbe neppure sacerdote, perché qui i sacerdoti presentano i sacrifici, seguendo ancora lʼantico sistema ebraico. 5Tuttavia il loro servizio non è che una copia umana o unʼombra delle realtà del cielo. Infatti, quando Mosè stava per costruire il tabernacolo, Dio gli disse: «Bada di fare ogni cosa secondo il modello che ti è stato mostrato sul monte Sinai».

6Ma ora Cristo ha ottenuto un incarico ben più importante del loro: egli è il mediatore della nuova alleanza fra Dio e lʼuomo, un patto fondato su promesse migliori.

7Il vecchio patto non è più valido perché, se fosse stato perfetto, non ci sarebbe stato bisogno di farne un secondo. 8Infatti Dio stesso trovò difettoso il primo patto, quando, rimproverando il suo popolo, disse: «Verrà il giorno in cui farò un nuovo patto con il popolo dʼIsraele e con la tribù di Giuda. 9Questo nuovo patto non sarà come quello che feci con i loro antenati, il giorno in cui li presi per mano e li condussi fuori dallʼEgitto. Essi non restarono fedeli a quel mio patto, perciò a mia volta non mi sono più curato di loro. 10Ma, dopo quel periodo, questo è il nuovo patto che farò col popolo dʼIsraele, dice il Signore: Io metterò le mie leggi nella loro mente, affinché sappiano ciò che voglio da loro, senza neppure che io glielo dica. Non solo, le scriverò nel loro cuore, così saranno loro a volerle osservare. Io sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo. 11E non ci sarà più bisogno che nessuno dica al suo amico, o al vicino, o al fratello: “Anche tu devi conoscere il Signore!” perché tutti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande. 12Io perdonerò i loro errori e non mi ricorderò più dei loro peccati».

LʼAntico Patto

13Definendo questo «un patto nuovo», Dio ha dichiarato superato il precedente; e ciò che è diventato vecchio e superato è destinato a sparire.

Mushuj Testamento Diospaj Shimi

Hebreos 8:1-13

Jesusca mushujta Dios cusha nishcata mañashpa Cujmi

1Cancunaman huillacushca callari yuyaipica, ñucanchijca curacunata Mandaj Curatami charinchij. Paica jahua pachapimi jatun tiyarinapi, tucuita Mandaj Diospaj alli ladopi tiyacun, nishpami huillacurcanchij. 2Paica, Mandaj Diostaj rurashca, Paipajlla Ucupimi, curacuna rurana cashcata ruracun. Chai huasica, mana Diospaj nishpa runacunalla rurashca huasichu.

3Curacunata mandaj curacunaca, tucuicunallatatajmi imallata Diosman cushcatapish, animalcunatapish Diosman cushpa huañuchina can. Chashna cajpica Jesuspish, Diosman cunataca charinmari. 4Mandashcapi nishca shina, Diosman cushcacunata cuj curacuna tiyajpirajca, Paica cai pachapi cashpapish curallapish mana canmanchu carca. 5Diosca, Paipaj Carpa huasita rurachun Moisesta mandashpaca: «Riqui, ima shinalla ruranata chai urcupi ricuchishca shinataj tucuita rurangui» nircami. Chaimantami chai curacunaca, jahua pachapi tiyajta ricuchij llandu shinalla caj huasipi Diospajta rurancuna. 6Ashtahuanpish Jesusca, ñaupa cusha nishcata yalli allicunata cungapaj Dios ari nishcata mañashpa Cuj Curamari. Chaimantami, ñaupa curacunata yalli alli Curapish carca.

7Dios ñaupaman rurana tucushcallataj alli cashca cajpica, mana shujtaj mushujta rurana tucunmanchu carca. 8Diosca, paicunata jarcana tucujpimi, cashna rimashca carca:

«Mandaj Diosca, cashnapishmi nin:

“Shamuj punllacunapica Israelpaj huahuacunahuanpish,

Judapaj huahuacunahuanpish, mushujtami ari ninacushun.

9Paicunapaj ñaupa yayacunata maquimanta aisashpa,

Egiptomanta llujshichi punllapi,

paicunahuan ari ninacushcata shinaca mana rurashachu.

Paicuna ñucahuan ari ninacushcata mana pajtachishcamantami,

shitashcata saquircani.”

10Mandaj Diosca, cashnami nin:

“Shamuj punllacunapica, israelcunahuanca cashna ruranatami ari ninacushun:

‘Ñuca mandashcacunataca, paicunapaj yuyaipimi churasha,

paicunapaj shungupimi chaitaca quillcasha.

Ñucaca paicunapaj Taita Diosmi casha,

paicunapish ñuca agllashcacunami canga’ ” ninmi.

11Rijsishcacunatapish, huauquicunatapish, pi mana:

“Mandaj Diosta rijsi” nishpa yachachina cangachu.

Uchillacunamanta callarishpa, jatuncunacama, tucuicunami ñucataca rijsingacuna.

12Ima mana ruranata paicuna rurashcatapish perdonashami.

Paicunapaj juchacunatapish, ima millaita rurashcacunatapish

ña manataj yuyarishachu» ninmi.

13Diosca, ‘Mushuj ruranatami rurasha’ nishpaca, ñaupa tiyashca ña mauca cajpimi, mushujta rurangapaj ari nishca. Ñaupaman ari ninacushcaca maucayashpa ña chingarigrijpimi, mushujtaca rurasha nishca.