La Parola è Vita

Colossesi 4:1-18

1Voi padroni, siate giusti e onesti con tutti i vostri dipendenti. Ricordatevi sempre che anche voi avete un padrone in cielo, che vi sorveglia attentamente.

2Pregate in continuazione senza stancarvi, ricordandovi di ringraziare il Signore. 3Non dimenticate di pregare anche per noi, perché Dio ci dia buone occasioni di proclamare il mistero di Cristo. È per questo che ora mi trovo in prigione. 4Ma voi pregate che io possa ancora predicare liberamente e con sicurezza, così comʼè mio dovere.

5Cogliete tutte le occasioni possibili per parlare agli altri del Vangelo, e comportatevi saggiamente nei vostri rapporti con quelli che non sono credenti. 6Il vostro parlare sia sempre con gentilezza, condito con sale, per poter rispondere a tutti nel modo migliore.

Saluti

7Di tutto ciò che mi riguarda vʼinformerà Tichico, il nostro caro fratello che serve fedelmente con me il Signore. 8Lʼho mandato da voi appunto per farvi sapere come sto, per consolarvi ed incoraggiarvi. 9Vi ho mandato anche Onèsimo, un altro fratello caro e fedele, che è uno dei vostri. Egli e Tichico vi porteranno le ultime notizie.

10Vi saluta Aristarco, che è qui in prigione con me, ed anche Marco, parente di Barnaba. Riguardo a Marco, come ho detto prima, se viene, accoglietelo bene. 11Vi saluta anche Gesù, detto il Giusto. Questi sono i soli Giudei cristiani che lavorano qui con me; sapeste di che consolazione mi sono stati!

12Un saluto anche da Èpafra, vostro concittadino, servo del Signore Gesù Cristo, che non cessa di pregare per voi, chiedendo a Dio di rendervi forti e perfetti, e di aiutarvi a sapere quale è la sua volontà in tutto ciò che fate. 13Posso assicurarvi che Èpafra non cessa di pregare per voi ed anche per i credenti di Laodicèa e di Geràpoli.

14Vi saluta Luca, il nostro caro medico, insieme con Dema.

15Vi prego di salutare gli amici cristiani di Laodicèa, salutatemi anche Ninfa e tutti quelli che si riuniscono in casa sua. 16Dopo che avete letto questa lettera, passatela alla chiesa di Laodicèa, e voi potete leggere quella che ho scritto loro. 17Dite ad Archippo: «Bada di eseguire bene lʼincarico che il Signore ti ha dato».

18Ecco il mio saluto personale, scritto di mio pugno: ricordatevi di me che sono in prigione. La grazia di Dio sia con voi. Paolo.

Mushuj Testamento Diospaj Shimi

Colosenses 4:1-18

1Amocuna, cancunapish jahua pachapica, jatun Amota charinguichijmi. Chaimanta cancunapish cancunata servijcunapajca, imatapish cashcata, allita ruraichij.

Diosta mañanata ama shaicuichijchu

2Diosta mañanataca mana shaicurishpa, paita pagui nishpa mañaracuichijlla. 3Pi mana yachashca alli huillaita huillajpi, uyajcunaman uyana yuyaita Apunchij Jesús cuchun, ñucanchijmantapish mañapanguichij. Ñucaca alli huillaita huillacushcamantami, caipi preźu tiyacuni. 4Ñuca huillana cashca shinallataj alli huillangapajmi, Diosta mañachun nipani. 5Mana crijcunahuan cashpapish, yachajcuna shinataj purichij. Paicunaman huillanalla cajpica, huillacuichijlla. 6Cachihuan churashpa mishquiyachishca shina, sumaj shimicunahuan rimanguichij. Pi imata tapujpipish, ima shina paicunaman huillanata yachanami canguichij.

Tucuchingapajmi ‘¿Allillachu canguichij?’ nishca

7Apunchij Jesusta ñucahuan alli servij, chai yuyai pajtachij, cʼuyashca huauqui Tiquicomi ñuca imanalla cashcataca cancunaman alli huillanga. 8Paitaca, chaipajllatajmi cancunapajman cacharcani. Cancuna imanalla cashcata ricushpa, alli yuyaicunata cushpa cancunapaj shunguta cushichichunpishmi cachani. 9Ñucanchij cʼuyashca, tucuita alli pajtachij huauqui Onesimotapishmi, Tiquicohuan cachani. Onesimoca cancunapurallataj cashcamantaca, paimi caipi tucui imalla tucushcataca, callarishpa cancunaman huillanga.

10Ñucahuan preźu tiyacuj Aristarcopish, Bernabepaj sobrino Marcospish tucui cancunata ‘¿Allillachu canguichij?’ ninmi. Marcosmantaca ñami cancunata mandarcani. Chaimanta, pai cancunapajman rijpica, alli chasquipanguichij. 11Justo nishca Jesús shuti huauquipish ‘¿Allillachu canguichij?’ ninmi. Charishca aicha punta carata pʼitichishca crijcunapuramantaca, paicuna ishquillami Taita Dios mandacuntaca ñucahuan yachachicun. Paicunami ñuca shunguta samachincuna. 12Cristota servij, cancunapura Epafraspish cancunataca, ‘¿Allillachu canguichij?’ ninmi. Cancunamantaca sinchi crijcuna cachun, ama pandarichun, Taita Dios munashcataca tucuita alli pajtachijcuna cachun, Diosta mañacunllami. 13Epafras cancuna yuyailla cashcataca, ñucataj yachashpami huillani. Paica Laodiceapi, Hierapolispi causacuj crijcunatapish yuyaricunllami. 14Cʼuyashca doctor Lucaspish, Demas shuti huauquipish cancunataca, ‘¿Allillachu canguichij?’ ninmi. 15Laodiceapi causacuj huauquicunamanpish, ñucanchij ‘¿Allillachu canguichij?’ nishcata huillapaichij. Ninfas shuti huauquitapish, paipaj huasipi tandanacuj crijcunatapish “ ‘¿Allillachu canguichij?’ ninmi” nipaichij.

16Cai quillcata cancuna ña tucui ricushca qʼuipaca, Laodiceapi causacuj tandanacushca crijcunapish caicunata ricuchun, chaiman cachapanguichij. Shinallataj caishuj quillca Laodiceamanta chayamujpica, chaitapish alli ricunguichij.

17Huauqui Arquipomanpish, Apunchij Jesús ima ruranata mingashcataca chai yuyai pajtachichun nipaichij.

18Pablomi cancunataca, ‘¿Allillachu canguichij?’ nishpa, ñuca quiquin maquihuan quillcani. Ñuca caipi preźu cashcatapish ama cungaringuichijchu. Diosca, cancunaman Paipaj jatun cʼuyaita cushca cachun. Chashna cachun.