Spanish, Castilian (La Nueva Biblia al Día)

Ephesians 5

1Sed imitadores de Dios, como hijos amados que imitan a su padre. 2Que vuestra conducta se base en el amor, siguiendo el ejemplo de Cristo, que nos amó y se entregó a sí mismo en sacrificio por nosotros; ofrenda ésta de la que Dios se agradó como de un perfume delicado.

3Que la inmoralidad sexual, o cualquier forma de impureza, o la avaricia, no se den entre vosotros, que sois parte del pueblo de Dios. ¡Ni siquiera las comentéis! 4Y huid de obscenidades, insensateces y cuentos sucios, pues nada de eso es conveniente. Vosotros, por el contrario, hablad dando gracias a Dios, 5porque debéis saber que en el reino de Cristo y de Dios no tendrá parte ni herencia nadie que sea inmoral o impuro, ni nadie que sea avaro, pues que un avaro no es sino un idólatra que pone su dinero en el lugar que corresponde a Dios.

6No os dejéis engañar con la vana palabrería de quienes por su rebeldía atraen sobre sí la ira de Dios. 7Evitad toda relación con ellos, 8porque aunque vosotros vivíais antes en tinieblas, ahora la luz del Señor resplandece en vuestra vida y debe manifestarse en vuestra conducta, 9en términos de bondad, justicia y verdad, que son los frutos de la luz. 10Por tanto, procurad saber siempre qué es lo que agrada al Señor, 11y no participéis de las obras estériles de las tinieblas, antes bien, denunciadlas. 12¡Hasta da vergüenza hablar de todo lo que ellos hacen en secreto! 13Sin embargo, cuando las cosas se exponen a la luz, se hacen evidentes, porque la luz, al resplandecer, las pone de manifiesto. 14Por eso se dice:

“Despierta, tú que duermes;

levántate de los muertos

y Cristo te llenará de luz”.

15Así que prestad la mayor atención a vuestra conducta. Sed sabios y no os comportéis como los necios. 16Aprovechad bien el tiempo. No lo perdáis, porque los días que corren son malos. 17No hagáis nada sin sentido, sino tratad de entender y cumplir la voluntad de Dios.

18No os embriaguéis con vino, pues eso conduce a perdición; sino dejaos llenar del Espíritu Santo. 19Entre vosotros, en vuestras conversaciones, recitad y entonad salmos, himnos y cánticos espirituales. Cantad de todo corazón al Señor y elevad a él vuestras alabanzas. 20No dejéis de dar gracias por todo a vuestro Dios y Padre, en el nombre de nuestro Señor Jesucristo.

Deberes conyugales

21Honrad a Cristo sometiéndoos los unos a los otros. 22Las mujeres casadas estén sujetas a sus maridos como al Señor, 23porque el marido es cabeza de la mujer, del mismo modo que Cristo es cabeza de la iglesia, que es su cuerpo. Por salvarla dio él su vida. “ 24Así pues, la esposa debe estar sujeta en todo a su marido, lo mismo que la iglesia lo está a Cristo.

25Pero también el marido debe amar a su esposa de la misma forma que Cristo amó a la iglesia. Tanto la amó, que se entregó a la muerte por ella, 26para santificarla y purificarla por medio del agua y de la palabra de Dios, 27y para presentársela a sí mismo santa, limpia de toda mancha y sin arrugas ni nada parecido. 28De este modo debe amar el marido a su esposa: como si ella fuera su propio cuerpo. Porque el hombre que ama a su esposa, a sí mismo se ama. 29Nadie aborrece su propio cuerpo, sino que lo sustenta y cuida de él con esmero, así como Cristo sustenta y cuida a la iglesia, 30que es su cuerpo, del que nosotros somos miembros. 31El esposo y la esposa son, por lo tanto, como un solo cuerpo. Por eso, “el hombre dejará a su padre y a su madre para unirse a su esposa; y en su unión dejan de ser dos, para ser ambos como uno solo”. 32Este es un misterio difícil de entender, pero viene a ilustrar la relación de Cristo con la iglesia. 33Tened, pues, presente que el esposo debe amar a su esposa como a su propio cuerpo, y que la esposa debe respetar en todo a su esposo.

La Bibbia della Gioia

Efesini 5

Il vostro scopo: piacere a Dio

1Seguite lʼesempio di Dio in tutto ciò che fate, proprio come un figlio amato imita il proprio padre. Siate pieni di amore per gli altri, seguendo lʼesempio di Cristo che ci ha amato e ha dato la sua vita per noi, offrendola a Dio come un sacrificio per i nostri peccati. E Dio lo ha gradito, perché quellʼatto dʼamore è stato per lui come un dolce profumo.

Fra voi, che appartenete a Dio, non si devono neppure nominare certi peccati sessuali, né lʼimpurità, né lʼavarizia; che nessuno possa accusarvi di cose del genere! Lo stesso vale per ciò che è disonesto, sciocco o triviale non sono cose per voi. Ricordatevi invece della bontà di Dio e ringraziatelo continuamente.

Di una cosa potete essere certi: il Regno di Cristo e di Dio non apparterrà mai a chi è spudorato, vizioso, avaro, (perché lʼavaro è un idolatra: ama e adora le cose attraenti di questa vita più di Dio). Non fatevi ingannare da quelli che cercano di scusare questi peccati, perché tutti quelli che li commettono attirano sopra di sé lʼira terribile di Dio. Perciò non frequentatela neppure la gente di questo genere! Perché, anche se una volta il vostro cuore era nel buio più completo, ora è pieno della luce del Signore, ed il vostro comportamento lo deve dimostrare! Grazie a questa luce che è dentro di voi, dovete fare soltanto ciò che è bene, giusto e vero.

10 Imparate ciò che piace al Signore, 11 e non prendete parte, insieme con certi individui, aglʼinutili piaceri del male e delle tenebre; condannateli apertamente piuttosto! 12 Perché è una vergogna soltanto parlare delle cose che quella gente fa di nascosto! 13 Ma quando voi condannate apertamente queste cose, mettendo in piena luce il loro peccato, essi, rendendosi conto del proprio errore, possono arrivare addirittura a pentirsi e a diventare figli della luce! 14 Per questo Dio dice nelle Scritture: « Svegliati, sorgi dai morti, tu che dormi, e Cristo ti darà la luce». 15-16 Perciò fate attenzione a come vi comportate; questi sono giorni difficili. Non siate stupidi, ma saggi, approfittando di ogni occasione per fare del bene. 17 Non agite senza riflettere, ma cercate invece di capire e di fare ciò che vuole il Signore. 18 Non bevete troppo vino, che porta al vizio; siate invece pieni di Spirito Santo e guidati da lui.

19 Parlate molto fra voi del Signore; intrattenetevi con salmi, inni e canti spirituali, cantando con tutto il cuore al Signore. 20 Ringraziate continuamente di tutto il nostro Dio e Padre nel nome del nostro Signore Gesù Cristo.

Regole per una famiglia felice

21 Per il rispetto che dovete a Cristo, siate sottomessi gli uni agli altri. 22 Mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, come al Signore, 23 perché il marito è capo della moglie, come Cristo è capo della Chiesa, che è il suo corpo. Egli ha dato la sua vita per essere il Salvatore della Chiesa! 24 Così voi mogli dovete obbedire volentieri in tutto ai vostri mariti, proprio come la Chiesa obbedisce a Cristo.

25 Mariti, amate le vostre mogli, come anche Cristo ha amato la Chiesa fino a sacrificare la sua vita per lei, 26 per renderla santa e pura, purificata dallʼacqua della Parola; 27 per farla comparire alla sua presenza gloriosa, senza la minima macchia, né la più piccola ruga o altre cose del genere, ma santa e senza difetti. 28 È così che i mariti dovrebbero trattare le proprie mogli, amandole come il proprio corpo, una parte di se stessi. Dato che moglie e marito sono un solo essere, chi ama sua moglie ama se stesso! 29-30 Nessuno ha mai odiato il proprio corpo, anzi, ognuno di noi se ne prende cura in tutti i modi, proprio come Cristo si prende cura del proprio, la Chiesa, di cui noi tutti facciamo parte.

31 Che il marito e la moglie sono un solo corpo è dimostrato dalle Scritture che dicono: «Per questo lʼuomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà alla sua donna e i due formeranno una carne sola». 32 So che è difficile da capire, ma sono convinto che queste parole si riferiscono anche a Cristo e alla Chiesa.

33 Perciò ripeto: lʼuomo deve amare sua moglie come ama se stesso; e la moglie deve rispettare suo marito.