Chinese Contemporary Bible (Simplified)

启示录 12:1-18

妇人与巨龙

1在天上出现了一个奇异的景象:有一个妇人,身披太阳,脚踏月亮,头戴有十二颗星的冠冕。 2她怀了孕,正因产痛而呼叫。

3这时天上出现了另一个奇异的景象:有一条红色巨龙出现,它有七头十角,每个头上都戴着冠冕。 4它的尾巴将天上三分之一的星扫落到地上。巨龙站在那正要生产的妇人面前,等着要吃掉她生下来的婴孩。 5妇人生下一个男婴,就是将来要用铁杖治理列国的。那男婴被提到了上帝的宝座那里, 6妇人则逃到旷野,在上帝为她预备的地方安度一千二百六十天。

7天上起了战争,米迦勒和他的天使出战巨龙。巨龙和它的天使极力抵抗, 8那巨龙败下阵来,天上再没有它们的立足之地, 9它和它的天使都一同从天上被摔到地上。巨龙就是那古蛇,又名魔鬼或撒旦,也就是那迷惑全人类的。

10我听见天上有大响声说:“我们上帝的救赎、权能、国度和祂所立的基督的权柄现在来临了。因为那昼夜不停地在我们上帝面前控告我们弟兄的,已经被摔到地上了。 11弟兄们是靠着羔羊的血和自己所见证的道战胜了它,他们甘愿牺牲,视死如归。 12因此,诸天和其中的居民都要欢欣雀跃!但大地和海洋有祸了,因为魔鬼知道它的时日不多了,就怒气冲冲地下到你们那里。”

13巨龙见自己被摔到地上,就迫害那先前产下男婴的妇人。 14但那妇人得到一对巨鹰的翅膀,使她能飞到旷野,去上帝为她预备的地方避难,在那里被照顾三年半。 15巨龙紧追不舍,张口吐出大量的水,如同江河一般,要冲走那妇人, 16大地却帮助她,张口吞了巨龙口中吐出来的大水。 17巨龙大怒,转而攻击她的其他儿女,就是那些坚守上帝的诫命、为耶稣做见证的人。 18那时巨龙站在海边的沙地上。

La Parola è Vita

Apocalisse 12:1-17

La donna e suo figlio

1Allora una scena grandiosa apparve nel cielo: una donna vestita di sole con la testa coronata da dodici stelle e la luna sotto i piedi. 2Era incinta, e gridava per le doglie del parto.

3Improvvisamente nel cielo apparve un grande drago rosso, con sette teste, dieci corna e sette diademi sulle teste. 4Con la coda trascinava la terza parte delle stelle dal cielo, e le scagliò sulla terra. Il drago si fermò davanti alla donna che stava per partorire, pronto a divorare il bambino, non appena fosse nato. 5La donna diede alla luce un maschio: quello che dovrà governare tutte le nazioni con pugno di ferro. Questo bambino fu rapito e portato su da Dio, presso il suo trono, 6mentre la donna fuggì nel deserto, in un luogo che Dio le aveva preparato. Là doveva trovare asilo per milleduecentosessanta giorni.

7Allora vi fu battaglia nel cielo: Michele e i suoi angeli combatterono contro il drago e i suoi eserciti di angeli decaduti. 8Ma il drago non riuscì ad avere la meglio e nel cielo non ci fu più posto per loro. 9Questo grande drago, lʼantico serpente, chiamato «diavolo» e «Satana», quello che imbroglia il mondo intero, fu gettato giù sulla terra ed anche i suoi angeli malvagi furono gettati giù.

10Allora udii nel cielo una voce potente che diceva: «Finalmente! Ora la salvezza, la potenza e il regno appartengono al nostro Dio, e lʼautorità appartiene al suo Cristo, perché è stato gettato sulla terra lʼaccusatore dei nostri fratelli, quello che giorno e notte li accusava davanti a Dio. 11Essi lʼhanno vinto col sangue dellʼAgnello e con la parola di Dio che hanno predicato.

Non si sono curati della propria vita, neppure quando si sono trovati faccia a faccia con la morte. 12Perciò, festeggiate, o cieli! E voi, abitanti dei cieli, gioite! Ma guai a voi, gente della terra, perché il diavolo è sceso fra voi pieno di furore, sapendo che gli resta ben poco tempo!»

13E quando il drago si trovò precipitato sulla terra, si mise ad inseguire la donna che aveva partorito il figlio maschio. 14Ma alla donna furono date le ali della grande aquila, perché potesse volare nel deserto, nel suo rifugio, dove, per tre anni e mezzo, trovò cibo e protezione, lontano dal serpente.

15Il drago, allora, vomitò dalla sua bocca, dietro alla donna, un fiume di acqua vero e proprio, perché la corrente la travolgesse. 16Ma la terra aiutò la donna: spalancò le sue fauci e inghiottì il fiume che il drago aveva vomitato. 17Allora il drago, furibondo contro la donna, se ne andò a far guerra al resto dei suoi figli: tutti quelli che osservano i comandamenti di Dio e confessano di appartenere a Gesù. Poi il drago si fermò sulla riva del mare.